audio ducking davinci resolve la guida semplice con video youtube
Tempo di lettura: 4 minuti

Nel mondo della produzione video, l’audio ducking è una tecnica indispensabile per garantire che la narrazione o la musica di sottofondo non sovrastino i dialoghi o i suoni principali. DaVinci Resolve, uno dei software di editing video più avanzati e utilizzati, offre strumenti potenti per l’audio ducking, permettendo ai creatori di contenuti di raggiungere un equilibrio perfetto nel loro mix audio.

Cos’è l’Audio Ducking?

L’audio ducking è un metodo impiegato nella produzione audio che riduce automaticamente il livello del volume di musica, effetti sonori o altri suoni di fondo durante la presenza di dialoghi o elementi sonori dominanti, quali la voce di chi narra.

Questa tecnica assicura che i suoni principali siano facilmente percettibili, preservando nel contempo l’effetto emotivo e l’ambiente sonoro generati dalla colonna sonora o dagli effetti secondari.

L’audio ducking si rivela di fondamentale importanza in ambiti come la realizzazione di documentari, spot pubblicitari e vlog, o più in generale, in ogni situazione in cui sia cruciale far risaltare la voce guida senza che questa venga oscurata da altri elementi auditivi.

Importanza dell’Audio Ducking nelle Produzioni Video

L’audio ducking non solo migliora la qualità della produzione video ma garantisce anche che il messaggio desiderato sia trasmesso efficacemente al pubblico. È particolarmente cruciale in documentari, spot pubblicitari, vlog, e qualsiasi produzione dove la narrazione gioca un ruolo centrale.

L’audio ducking è una tecnica di produzione video essenziale che gioca un ruolo cruciale nel bilanciare i livelli sonori tra la musica di sottofondo e i dialoghi o altri suoni principali.

Questa tecnica consente di abbassare automaticamente il volume della musica (o di qualsiasi traccia audio secondaria) quando si verifica un dialogo o un suono principale, per poi riportarlo al livello originale una volta che il dialogo è terminato. Questo processo non solo migliora la chiarezza dei dialoghi ma anche l’esperienza complessiva dello spettatore, rendendo il contenuto più piacevole e professionale.

L’importanza dell’audio ducking nelle produzioni video si manifesta in vari modi:

  • Migliora la comprensibilità dei dialoghi: In un video, la chiarezza del dialogo è fondamentale. L’audio ducking assicura che i dialoghi siano sempre in primo piano, rendendoli facili da seguire per lo spettatore senza essere sopraffatti dalla musica di sottofondo o da altri suoni.
  • Equilibra gli elementi sonori: Consente di creare un equilibrio tra le diverse tracce audio, assicurando che nessun elemento sonoro dominante oscuri gli altri. Questo equilibrio è cruciale per mantenere l’attenzione dello spettatore focalizzata sul contenuto principale del video.
  • Aumenta il valore di produzione: Video con un buon equilibrio audio tendono a sembrare più professionali e prodotti con maggiore cura. Questo può fare una grande differenza nella percezione dello spettatore riguardo la qualità del contenuto video.
  • Versatilità in post-produzione: L’audio ducking offre ai produttori di video una maggiore flessibilità in fase di post-produzione, permettendo di apportare modifiche ai livelli audio senza dover riregistrare le parti. Questo risparmia tempo e risorse, consentendo una maggiore sperimentazione con le tracce audio.
  • Migliora l’esperienza dello spettatore: Infine, e forse il più importante, l’audio ducking migliora l’esperienza complessiva dello spettatore. Un buon mix audio può aumentare l’impatto emotivo del video, rendendo la narrazione più coinvolgente e memorabile.

In sintesi, l’audio ducking è una tecnica indispensabile nelle produzioni video per garantire che i dialoghi e gli elementi sonori principali siano chiaramente udibili, mantenendo al contempo un piacevole equilibrio con la musica di sottofondo e altri suoni.

Questa tecnica non solo migliora la qualità audio del video ma contribuisce anche a creare un’esperienza visiva più ricca e coinvolgente per lo spettatore.

Come Funziona l’Audio Ducking?

Il processo coinvolge l’identificazione dei segmenti audio in cui i dialoghi sono presenti e l’abbassamento automatico del volume degli altri suoni in quei momenti. DaVinci Resolve utilizza algoritmi avanzati che permettono di automatizzare questo processo, rendendo l’editing audio veloce ed efficiente.

Preparazione del Progetto per l’Audio Ducking

Prima di procedere con l’audio ducking, è essenziale preparare il progetto per assicurarsi che tutti gli elementi audio siano organizzati e pronti per l’editing.

Passo 1: Importazione dei Media

Inizia importando tutti i file audio e video necessari nel progetto DaVinci Resolve.

Passo 2: Organizzazione delle Tracce Audio

Organizza le tracce audio in modo logico, separando dialoghi, musica di sottofondo, e effetti sonori su tracce diverse.

Passo 3: Regolazione dei Livelli Audio

Regola i livelli audio iniziali per ogni traccia per creare un mix bilanciato prima di applicare l’audio ducking.

Utilizzo dell’Audio Ducking in DaVinci Resolve

DaVinci Resolve offre due approcci principali per l’audio ducking: automazione e regolazione manuale.

Automazione dell’Audio Ducking

L’automazione sfrutta gli strumenti di DaVinci Resolve per identificare automaticamente i dialoghi e regolare il volume delle altre tracce di conseguenza.

Regolazione Manuale dell’Audio Ducking

Per un controllo più fine, è possibile regolare manualmente i punti di fade in e fade out sulle tracce di sottofondo, assicurando che l’audio ducking si adatti perfettamente al flusso del video.

Consigli e Trucchi per l’Audio Ducking Efficace

Nel video ti mostro come impostare correttamente i parametri per far si che l’audio si abbassi nel momento corretto.

Conclusione

L’audio ducking rappresenta una tecnologia fondamentale nel mondo della produzione video, permettendo ai creatori di bilanciare magistralmente il mix audio dei loro progetti. Attraverso l’utilizzo di strumenti avanzati come quelli offerti da DaVinci Resolve, è possibile automatizzare gran parte del processo, garantendo che i dialoghi e i suoni principali emergano chiaramente, senza essere sovrastati dalla musica di sottofondo o dagli effetti sonori.

Questa tecnica non solo migliora la qualità dell’esperienza audiovisiva ma è essenziale per comunicare efficacemente il messaggio desiderato al pubblico.

Con la possibilità di scegliere tra automazione e regolazione manuale, i creatori di contenuti hanno il controllo completo su come e quando l’audio ducking viene applicato, permettendo una personalizzazione senza precedenti del loro lavoro audio. In conclusione, l’audio ducking in DaVinci Resolve è uno strumento indispensabile per chiunque desideri produrre video di alta qualità, che siano documentari, spot pubblicitari, vlog o qualsiasi altro tipo di contenuto video. Seguendo i passaggi di preparazione del progetto e sfruttando i consigli forniti, è possibile ottenere risultati professionali che faranno la differenza nella percezione del pubblico.

Rimuovi Filigrana Online Watermark Remover
Tempo di lettura: 2 minuti

Rimuovi Filigrana Online con Photoshop o con 4 tool online.
Le filigrane sono spesso utilizzate per proteggere le immagini da un uso non autorizzato. Tuttavia, ci sono momenti in cui potrebbe essere necessario rimuovere una filigrana da un’immagine. Fortunatamente, esistono diversi strumenti online che possono aiutarti a rimuovere le filigrane dalle tue immagini. Ecco alcuni dei migliori strumenti disponibili online

Rimuovi Filigrana con Photoshop

Come rimuovere una filigrana trasparente da un’immagine utilizzando Adobe Photoshop. Questo potrebbe essere particolarmente utile se avete un’immagine con una filigrana che desiderate rimuovere per una presentazione o un progetto. Prima di iniziare, è importante notare che dovreste sempre rispettare i diritti d’autore e utilizzare questa tecnica solo per le immagini che avete il permesso di modificare.

Rimuovi Filigrana Online con questi 4 tool

Rimuovi Filigrana Online con questi 4 strumenti:

Watermarkremover.io è uno strumento online gratuito che ti permette di rimuovere le filigrane dalle tue immagini in pochi clic. Utilizza la tecnologia IA per rilevare e rimuovere le filigrane. Puoi scegliere tra quattro formati di immagini e usare questo strumento per liberare le tue immagini dalla filigrana.

Aiseesoft Free Watermark Remover è un altro strumento online gratuito che ti permette di rimuovere facilmente qualsiasi filigrana indesiderata in pochi secondi. Supporta vari formati di file, come JPG, JPEG, PNG, BMP, TIFF e molti altri, e offre una modalità intelligente per rimuovere la filigrana da testo, timbri, loghi e altri oggetti.

Apeaksoft Free Watermark Remover è un robusto strumento online per rimuovere gratuitamente qualsiasi filigrana dalle immagini. Non richiede alcuna iscrizione o pagamento per la rimozione della filigrana.

Vidmore Free Watermark Remover Online è uno strumento basato sul web che ti consente di rimuovere testo, immagini, loghi, ecc. dalle tue immagini senza lasciare traccia. Utilizza la potente tecnologia AI per individuare la filigrana in modo accurato e rimuoverla perfettamente.

In conclusione

Rimuovere le filigrane dalle immagini online è un processo semplice e veloce grazie a questi strumenti. Ricorda sempre di rispettare i diritti d’autore quando utilizzi immagini di terzi

estrattore tag youtube
Tempo di lettura: 2 minuti

Come Esportare Tag YouTube? L’estrattore di tag di YouTube è una piattaforma utile per trovare ed estrarre i tag di qualsiasi canale o video di YouTube.

Trova ed estrae le parole chiave del canale e del video.

Esportare Tag YouTube

Lo strumento di estrazione dei tag estrae i tag nell’ordine esatto in cui il proprietario del video li ha utilizzati. Puoi utilizzare questi tag per ottimizzare i tuoi contenuti o per ottenere informazioni sulle strategie dei tuoi concorrenti. I tag non sono più molto utili per il Canale Youtube Monetizzato

Come funziona l’estrattore di tag di YouTube?

Lo strumento di estrazione dei tag di YouTube funziona analizzando la fonte della pagina del canale e del video e utilizzando l’API di YouTube.

Il cercatore di tag di YouTube trova ed estrae i tag, le parole chiave dal canale e dal video.

Basta incollare l’URL del canale o del video di YouTube da cui si desidera estrarre i tag su questo sito: ytlarge.com

esportare tag youtube

Dopo aver inserito l’URL, clicca sul pulsante ‘Estrai’ e lo strumento farà il suo lavoro. In pochi secondi avrai accesso ai tag associati al video youtube o al canale.

Cosa sono i tag di YouTube?

I tag di YouTube sono noti come metadati che forniscono informazioni sul contenuto del video e del canale. Mentre YouTube consente un massimo di 30 caratteri per tag, i tuoi tag dovrebbero idealmente essere parole o frasi brevi. I tag di YouTube sono diversi dagli hashtag, che vengono visualizzati nella descrizione del video e sopra il titolo del video.

Quanti tag dovrebbero esserci nel video?

Il numero di tag che dovrebbero essere utilizzati in un video di YouTube può variare, ma ci sono alcuni punti importanti da considerare:

  • I tag possono essere utili se i contenuti dei tuoi video vengono spesso scritti in modo errato. In caso contrario, il ruolo dei tag nell’aiutare gli utenti a trovare il tuo video è minimo.
  • YouTube ti consente di utilizzare tutti i tag che desideri purché il limite totale di caratteri per tutti i tag sia inferiore a 500 caratteri.
  • YouTube In genere va bene per la maggior parte dei video avere 5-8 tag. È importante evitare l’uso eccessivo di tag, poiché l’aggiunta di troppi tag può creare confusione e rendere difficile per l’algoritmo capire di cosa tratta il tuo video.

Sulla base di queste informazioni, si consiglia di utilizzare 5-8 tag che descrivano accuratamente l’argomento e il contenuto del tuo video.

Come aggiungere tag ai video di YouTube?

Per aggiungere tag al tuo video di YouTube, puoi seguire questi passaggi:

Per i Video nuovi:

  • Accedi a YouTube Studio. Nell’angolo in alto a destra, fai clic su “CREA” e seleziona “Carica video”. Seleziona il file che desideri caricare. Nel flusso di caricamento, fai clic su “ALTRE OPZIONI” e aggiungi i tuoi tag. Video caricati:

Accedi a YouTube Studio. Dal menu a sinistra, seleziona “Contenuto” e scegli il tuo video. Aggiungi i tuoi tag. Puoi anche modificare i tag su mobile nell’app YouTube.

Canale youtube monetizzato
Tempo di lettura: 3 minuti

Canale youtube monetizzato? Si o no? Vediamo come scoprire se il canale youtube monetizza.

Il controllo di monetizzazione di YouTube è uno strumento progettato per determinare se un canale o un video di YouTube genera entrate.

Questo strumento stima le entrate potenziali e offre analisi dettagliate sul rendimento economico di canali e video, fornendo diverse stime sui guadagni possibili.

Canale youtube monetizzato? Ecco il sito

Per verificare la monetizzazione di un canale di YouTube, esistono diversi metodi. Uno consiste nell’utilizzare lo specifico strumento di controllo, inserendo l’URL del canale su questo sito ytlarge.com per ricevere informazioni sullo stato della monetizzazione.

canale youtube monetizzato

Altri indicatori includono la presenza di annunci nei video, un pulsante di iscrizione visibile, collaborazioni con aziende o reti di multi-channel network (MCN), e il superamento di determinati requisiti come avere più di 1000 iscritti e un totale di visualizzazioni che traduce in oltre 4000 ore di visione.

Questi elementi suggeriscono che il canale sta generando entrate ed è un Canale youtube monetizzato

In questa guida ti mosto come Esportare Tag YouTube dai video o dal canale

Controllo monetizzazione di Youtube?

Lo strumento funziona analizzando il codice sorgente di canali e video alla ricerca di elementi e valori specifici legati alla pubblicità, fornendo indicazioni sulla monetizzazione. Per controllare la monetizzazione di un video specifico, si può esaminare il codice sorgente alla ricerca della stringa “yt_ad”, “value”: “1”, che indica la presenza di monetizzazione. Tuttavia, è importante notare che la presenza di annunci non sempre corrisponde a una monetizzazione diretta per il creatore del contenuto, specialmente in caso di diritti d’autore o di annunci inseriti da YouTube per proprio conto.

La verifica della monetizzazione si applica anche ai video brevi, richiedendo competenze tecniche per l’analisi. Nonostante un canale possa essere monetizzato, ciò non implica automaticamente la monetizzazione dei suoi video brevi, soprattutto se contengono materiale protetto da copyright.

Il controllo di monetizzazione di YouTube garantisce una precisione del 100% nella determinazione dello stato di monetizzazione, inclusa l’identificazione di contenuti protetti da copyright. Inoltre, valuta l'”autenticità” di canali e video, un fattore critico per l’abilitazione della monetizzazione da parte di YouTube, che non approva canali con contenuti non originali o riutilizzati.

Calcola le entrare di youtube

Il calcolatore di denaro di YouTube è uno strumento online che stima quanti soldi puoi guadagnare dal tuo canale o video YouTube. Semplifica la misurazione delle entrate video, poiché puoi visualizzare rapidamente i potenziali guadagni in base alle impressioni e al coinvolgimento con dispositivi di scorrimento facili da usare..

verifica entrate youtube

 

Requisiti per la monetizzazione su YouTube

YouTube ha apportato delle modifiche ai criteri di ‘monetizzazione’. Ora, invece di richiedere 1000 iscritti, il limite è stato abbassato a 500 per partecipare al programma di partnership e guadagnare denaro. Inoltre, il requisito di 4000 ore di visualizzazioni in un anno o 10 milioni di visualizzazioni su Shorts negli ultimi 90 giorni è stato ridotto a ‘3000 ore di visualizzazioni in un anno o 3 milioni di visualizzazioni su Shorts negli ultimi 90 giorni’.

Un’altra nuova condizione è l’upload di almeno 3 video pubblici negli ultimi 3 mesi. I creatori che rispettano questi requisiti aggiornati possono aderire al programma di partnership di YouTube.

Questo darà loro accesso a funzionalità come Super Thanks, Super Chat e Super Stickers, strumenti di abbonamento come adesioni al canale e la possibilità di vendere i propri prodotti attraverso YouTube Shopping.

I vecchi requisiti per la monetizzazione su YouTube erano:

  • 4000 ore di visualizzazioni pubbliche valide negli ultimi 12 mesi.
  • Almeno 1000 iscritti al tuo canale YouTube.
  • I tuoi video dovevano essere pubblici e non privati o non elencati.

Questi requisiti sono ancora validi per iniziare a monetizzare

Conclusione

In sintesi, questo strumento offre un metodo affidabile per comprendere e ottimizzare le potenziali entrate derivanti da contenuti su YouTube, tenendo conto di vari fattori che influenzano lo stato di monetizzazione di canali e video.

Scarica video da tiktok senza filigrana in HD
Tempo di lettura: 2 minuti

Benvenuti in questa guida completa su come scaricare video TikTok senza filigrana. In un’epoca in cui il contenuto video regna sovrano, avere la capacità di salvare questi momenti senza marchi indesiderati è più prezioso che mai. Scopriamo insieme come fare.

Scaricare Video TikTok Senza Filigrana

scaricare video tiktok senza filigrana in modo semplice

Esistono diversi metodi affidabili per ottenere Scaricare Video TikTok Senza Filigrana, inclusi siti web di terze parti, applicazioni mobili, strumenti online gratuiti e software desktop.

Il modo più semplice per scaricare un video da tiktok senza filigrana è quello di collegarsi al sito SnapTik

Inizia ora e scarica da tik tok senza filigrana

Vediamo i passaggi in modo semplice:

  • Entra nell’app di TikTok
  • seleziona il video che vuoi scaricare e premi i 3 puntini a destra
  • Copia il link del video di tiktok che vuoi scaricare
  • Collegati al stio SnapTik (anche da cellulare)
  • incolla il link nella barra: Incolla qui il link tiktok
  • e premi sul pulsante verde Download
  • poi Download o Download HD (dove ti mostrerà un’inserzione, attendi 3 secondi e il tuo video sarà pronto)

La qualità del video è fondamentale. Ti consiglio di scaricare il download video tiktok senza filigrana nella massima qualità possibile durante il download.

Alternativa a SnapTik

In alternativa a SnapTik puoi scarica tik tok senza filigrana anche dal seguente sito web ssstik.io

Comprendere la Filigrana di TikTok

La filigrana è un marchio semi-trasparente che TikTok aggiunge automaticamente ai video per proteggere i diritti d’autore e promuovere la piattaforma. Sebbene capiamo le ragioni, a volte potrebbe essere utile scaricare il vide senza la filigrana. È importante considerare gli aspetti legali ed etici del download dei video.

Conclusioni

Come puoi vedere Scaricare un video da TikTok senza filigrana è stato estremamente facile, ricorda che tiktok mettere la filigrana per “tutelare” il video del creator

pcloud
Tempo di lettura: 2 minuti

La necessità di avere una soluzione sicura e affidabile per archiviare i propri dati è diventata fondamentale. Ecco perché il cloud storage sta diventando sempre più popolare tra gli utenti di tutto il mondo. Tra le molte opzioni disponibili sul mercato, pCloud si distingue per la sua affidabilità e convenienza.

pCloud Caratteristiche:

pcloud lifetime

pCloud offre uno spazio di archiviazione online sicuro ed efficiente che consente agli utenti di salvare tutti i loro file in un’unica posizione accessibile da qualsiasi dispositivo connesso a Internet. Con oltre 10 milioni di utenti in tutto il mondo, pCloud si è dimostrato come una delle migliori soluzioni cloud del momento.

Una delle caratteristiche distintive di pCloud è la possibilità dell’acquisto della versione lifetime: questo significa che l’utente acquista lo spazio necessario una sola volta e non deve preoccuparsi mai più dei costi ricorrenti associati all’archiviazione su cloud.

Altre importanti funzionalità offerte da questo cloud, includono la crittografia end-to-end (che garantisce massima privacy), backup automatico dei dati, sincronizzazione multi-dispositivo e condivisione facile dei file tramite link o invito diretto ad altri utenti.

Perché scegliere pCloud?

Oltre alla comodità dell’utilizzo del servizio cloud-based, ci sono molti motivi per cui gli utenti dovrebbero considerare l’utilizzo di questo cloud. In primo luogo, grazie alla crittografia end-to-end garantita dalla piattaforma, i tuoi dati saranno al sicuro anche in caso di accessi non autorizzati.

Inoltre, grazie alla possibilità dell’acquisto della versione lifetime, gli utenti possono risparmiare molto denaro a lungo termine. Infine, la sincronizzazione multi-dispositivo e la condivisione facile dei file rendono pCloud un’opzione ideale per chiunque abbia bisogno di accedere ai propri dati ovunque si trovi.

Conclusioni:

pCloud è una soluzione cloud storage affidabile ed economica che offre molte funzionalità interessanti agli utenti. Grazie alla crittografia end-to-end garantita dalla piattaforma e all’opzione dell’acquisto della versione lifetime, i tuoi dati saranno sempre al sicuro senza dover preoccuparti dei costi ricorrenti associati ad altre opzioni di archiviazione su cloud. Se stai cercando una soluzione conveniente e sicura per archiviare i tuoi file online, pCloud è sicuramente un’ottima scelta da considerare.
Infine è possibile utilizzare il servizio gratuito di trasferimento dati pcloudTranfer per spedire gratuitamente file fino a 5GB il tutto senza registrarti, questa è un’alternativa molto valida a differenza di Wetransfert gratuito che mette a disposizione solo 2GB di spazio.

make ex integromat per creare automazioni e connettere oltre 500 software tra di loro
Tempo di lettura: 3 minuti

L’era digitale sta rendendo la nostra vita sempre più facile in molti modi, ma anche più complicata. Con così tante applicazioni e servizi online a disposizione, è difficile tenere traccia di tutto ciò che dobbiamo fare. Questo è il motivo per cui le aziende stanno sempre più cercando nuovi modi per semplificare i processi e automatizzare i compiti ripetitivi.

Qui entra in gioco Make, precedentemente conosciuto come Integromat e da tanti chiamato ancora così (anche da me).

Si tratta di una piattaforma di automazione basata su cloud che consente agli utenti di integrare con diverse applicazioni web tra loro in modo semplice, veloce,  creando flussi di lavoro personalizzati senza alcuna competenza tecnica “avanzata”.

Ma cosa rende Make così speciale? In questo articolo esploreremo tutte le funzionalità della piattaforma e vedremo come può essere utilizzata da qualsiasi tipo di business.

Cos’è Make?

make automazione integromat

Make è una piattaforma di automazione basata sul cloud che permette agli utenti di collegare diverse applicazioni web tra loro attraverso “scenari” predefiniti o personalizzati. Gli scenari sono costituiti da “trigger”, ovvero eventi specifici all’interno dell’applicazione sorgente (come un nuovo contatto aggiunto ad un elenco) e “azioni”, ovvero azioni specifiche nell’applicazione destinataria (come l’invio automatico di una mail), non viene usato per inviare mail massime per questo ci sono programmi di marketing automation come ActiveCampaing o GetResponse.

Grazie alla vasta gamma di integrazioni disponibili, sarai in grado di creare flussi di lavoro altamente personalizzati che soddisfano le tue esigenze specifiche. Ad esempio, è possibile creare un flusso di lavoro che invia automaticamente una mail di benvenuto ai nuovi clienti e aggiunge il loro nome a un elenco di contatti in ActiveCampaign.

Come funziona Make?

Make è molto facile da usare anche per chi non ha alcuna competenza tecnica avanzata. Per cominciare, dovrai semplicemente creare un account su Make e selezionare le applicazioni web che desideri integrare. Una volta fatto ciò, se vuoi puoi scegliere uno scenario predefinito o crearne uno personalizzato.

Gli scenari predefiniti sono progettati per semplificare la vita degli utenti offrendoti opzioni già pronte all’uso. Ad esempio, c’è uno scenario che consente agli utenti di ricevere una notifica Slack ogni volta che viene creato un nuovo ticket Zendesk.

Se invece preferisci creare uno scenario personalizzato, basta selezionare l’applicazione sorgente e quella destinataria e quindi definire i trigger e le azioni desiderate. Volendo puoi anche utilizzare “moduli” preconfigurati per semplificarti ulteriormente la vita: ad esempio, il modulo “crea evento Google Calendar” può essere facilmente incluso in qualsiasi flusso di lavoro.

Una volta creato lo scenario, dovrai attivarlo immediatamente o programmarlo per l’esecuzione in momenti specifici della giornata, in base alle tue esigenze.

Quali sono le integrazioni disponibili su Make?

Make offre oltre 500 integrazioni con diverse applicazioni web popolari come Salesforce, Shopify, Trello e molti altri ancora. Ciò significa che gli utenti possono creare flussi di lavoro personalizzati che coinvolgono più applicazioni contemporaneamente.

Ad esempio, è possibile creare uno scenario in cui ogni volta che viene effettuato un acquisto su Shopify, il cliente riceve automaticamente una mail di benvenuto e il suo nome viene aggiunto a un elenco di contatti in ActiveCampaign. In questo modo, l’intero processo può essere automatizzato senza alcun intervento manuale.

Make offre anche integrazioni con servizi cloud come Google Drive e Dropbox per consentire agli utenti di archiviare facilmente i dati generati dai loro flussi di lavoro.

Quali sono le funzionalità avanzate offerte da Make?

Make offre molte funzionalità avanzate per aiutare gli utenti a creare flussi di lavoro altamente personalizzati. Esempio:

– Variabili: permettono agli utenti di utilizzare informazioni dinamiche all’interno dei loro scenari. Ad esempio: se si sta inviando una mail tramite Gmail, è possibile utilizzare variabili come “nome” o “indirizzo email” al posto dei valori statici.
– Cicli: consentono agli utenti di ripetere determinate azioni più volte all’interno dello stesso scenario. Ad esempio, se si desidera inviare una serie di mail a tutti i clienti presenti in un elenco GetResponse.
– Controlli condizionali: permettono agli utenti di definire regole specifiche all’interno degli scenari. Ad esempio, se si vuole inviare solo le mail alle persone appartenenti a un determinato gruppo Slack.

Inoltre, Make offre una funzione di “debug” che consente agli utenti di individuare eventuali problemi all’interno dei loro scenari e risolverli rapidamente.

Conclusioni

Make è una piattaforma di automazione molto potente e versatile che può aiutare qualsiasi tipo di business a semplificare i propri processi. Grazie alla vasta gamma di integrazioni disponibili, gli utenti possono creare flussi di lavoro altamente personalizzati senza alcuna competenza tecnica avanzata.

Se stai cercando un modo per automatizzare i tuoi processi aziendali, vale la pena dare un’occhiata a Make. Con oltre 500 integrazioni disponibili e molte funzionalità avanzate, ti posso garantire che questa piattaforma ha tutto ciò che serve per soddisfare le tue esigenze specifiche.

Activecampaing Italia, per te 1 ora +1 ora di configurazione gratis
Tempo di lettura: 3 minuti

Se sei alla ricerca di un modo per automatizzare le tue campagne di marketing, ActiveCampaign potrebbe essere l’opzione giusta per te.
Questo software offre una vasta gamma di funzionalità, tra cui l’automazione delle email, la segmentazione degli utenti, l’integrazione con altri strumenti e trigger webhook.

In questo articolo esploreremo in dettaglio come ActiveCampaign può aiutare a migliorare la tua strategia di marketing e come puoi utilizzarlo al meglio per ottenere i migliori risultati possibili.

Tra poco ti spiegherò come avere activecampaing gratis per 14 giorni

Cos’è ActiveCampaign?

ActiveCampaign è un software di automazione del marketing completo che consente alle aziende (sia piccole PMI che grandi aziende) di creare campagne personalizzate e mirate attraverso diversi canali. Con ActiveCampaign, gli utenti possono automatizzare le loro attività quotidiane come invio email, monitoraggio dei visitatori del sito web e gestione dei contatti grazie anche al CRM integrato.

Il software dispone anche della possibilità integrarsi con altre piattaforme popolari come Shopify o WordPress. Inoltre, grazie alla sua interfaccia intuitiva ed user-friendly anche gli utenti meno esperti possono facilmente utilizzarlo senza dover necessariamente avere conoscenze tecniche avanzate.

Perché utilizzare ActiveCampaign?

Ci sono molte ragioni per cui dovresti considerare l’utilizzo di ActiveCampaign nella tua strategia di marketing:

1) Automatizzazione delle attività quotidiane: grazie ad essa si riesce a risparmiare tempo prezioso evitando azioni ripetitive;

2) Personalizzazione delle comunicazioni: il sistema permette infatti una segmentazione molto precisa degli utenti in base alle loro preferenze o comportamenti;

3) Integrazione con altre piattaforme: ActiveCampaign può integrarsi facilmente con altri software come Airtable, Trello, Make (ex Integromat) e molti altri.
Ciò significa che non dovrai preoccuparti di dover gestire più piattaforme contemporaneamente.

ActiveCampaign può integrarsi facilmente con altri software come Airtable, Trello, Make (ex Integromat) e molti altri

Come funziona ActiveCampaign?

ActiveCampaign offre una vasta gamma di funzionalità per aiutare le aziende a creare campagne personalizzate ed efficaci. Ecco alcuni dei suoi punti salienti:

1) Automazione delle email: grazie alla possibilità di inviare messaggi in modo automatico si possono risparmiare molte ore ogni settimana;

2) Segmentazione degli utenti: il sistema permette la suddivisione degli utenti in base alle loro preferenze o comportamenti, così da poter inviare comunicazioni mirate ed efficaci;

3) Tracciamento del sito web: è possibile monitorare l’attività dei visitatori del tuo sito web e utilizzare queste informazioni per creare campagne più mirate e personalizzate;

4) CRM (Customer Relationship Management): questo strumento ti consente di gestire i tuoi contatti in modo efficiente, tenendoti sempre aggiornato sulle interazioni avute con loro.

Come utilizzare al meglio ActiveCampaign

Per ottenere il massimo dalla tua esperienza con ActiveCampaign, ecco alcuni suggerimenti su come utilizzarlo al meglio:

1) Utilizza la segmentazione degli utenti: suddividi gli utenti in gruppi basati sui loro interessi o comportamenti (apertura email, click sul link, visita una pagina sul tuo sito) per garantire che le tue comunicazioni siano sempre pertinenti e mirate;

2) Sfrutta l’automatizzazione delle email: crea sequenze automatizzate di email per mantenere i tuoi contatti coinvolti e interessati;

3) Utilizza il tracciamento del sito web: monitora l’attività dei visitatori del tuo sito per capire meglio come interagiscono con la tua azienda e quali sono i loro interessi;

4) Integra ActiveCampaign con altre piattaforme: sfrutta le integrazioni disponibili per sincronizzare facilmente i tuoi dati tra diverse piattaforme.

 

Activecampaing Gratis

Attiva Una Prova Gratuita Di 14 Giorni Di ActiveCampaign E Prova Il Software N°1 Per La Marketing Automation + 1 ora di consulenza gratis


activecampaing italia consulenza

Conclusioni

ActiveCampaign è una soluzione di automazione del marketing completa ed efficace che può aiutare a migliorare notevolmente la tua strategia di marketing.

Grazie alla sua vasta gamma di funzionalità, puoi creare campagne personalizzate e mirate in modo facile ed efficiente.

Se sei alla ricerca di un software completo che ti permetta di automatizzare le tue attività quotidiane, gestire i tuoi contatti in modo efficiente e inviare comunicazioni pertinenti ed efficaci, ActiveCampaign potrebbe essere l’opzione giusta per te.

Attiva ora il tuo account ActiveCampaing per te 1 ora di consulenza gratuita in italiano per iniziare a far crescere il tuo business.

bonus 600 euro aprile
Tempo di lettura: 2 minuti

Il governo ha convalidato il bonus INPS 600 euro per Aprile, un bonus di 1000€ solo per alcune categorie, bonus vacanza 2020 e ecobonus.

Bonus INPS 600 euro Aprile

Confermato il bonus di 600 euro ad aprile per professionisti e co.co.co, il bonus verrà erogato automaticamente a tutte le persone che ne hanno già fatto richiesta nel mese di aprile (Bonus 600 euro per il mese di Marzo).

Questo bonus come si legge nel decreto del bilancio, come per il mese di marzo viene dato anche i lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria (Ago), i lavoratori del turismo stagionali e anche degli stabilimenti termali.

Inoltre, per quanto riguarda queste ultime categorie, il suddetto bonus viene riconosciuto anche ai lavoratori in somministrazione, ovvero “impiegati presso imprese utilizzatrici operanti nei medesimi settori a determinate condizioni”.

Il bonus di 600 euro va anche ai lavoratori iscritti al Fpls (Fondo lavoratori dello spettacolo) “aventi però alcuni requisiti”, per ciascuno dei mesi di aprile e maggio, sempre che – si legge nel comunicato del Cdm – non siano titolari di rapporto di lavoro dipendente o titolari di pensione alla data di entrata in vigore della norma.
Fonte SKYTG24

Bonus 1000 euro

Per solo alcune categorie, il bonus per il mese di maggio viene aumentato a 1000 euro.

Il decreto prevede quanto segue: l’aumento spetta ai “liberi professionisti iscritti alla gestione separata INPS, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, che abbiano subito perdite che dovranno essere comprovate ( le suddette persone, dovranno avere avuto una riduzione di almeno il 33% del reddito del secondo bimestre 2020 rispetto a quello del secondo bimestre 2019)”.

Potranno infine beneficiare dei 1.000 euro previsti nel mese di maggio anche i “lavoratori titolari di rapporti di co.co.co. iscritti alla gestione separata INPS ma non devono essere titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, aventi specifici requisiti, è riconosciuta un’indennità per il mese di maggio 2020 pari a 1000 euro”.

Bonus Vacanza 2020

Previsto un credito di imposta da 500 euro per i nuclei familiari con Isee non superiore a 40 mila euro per pagare le vacanze in Italia dal primo luglio al 31 dicembre 2020. Nelle versioni precedenti la soglia Isee era fissata a 50 mila euro.

Il credito di imposta è valido per vacanze in strutture turistico ricettive, in agriturismo e bed &breakfast. Il credito erogato sarà di 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone e di 150 euro per quelli composti da una persona.

Ecobonus e sismabonus al 110%

È stato inoltre confermato il superbonus al 110% per le spese sostenute dal primo luglio 2020 al 31 dicembre 2021 per gli interventi di riqualificazione energetica e antisismica per rilanciare l’attività edilizia.

Attenzione! È possibile infine usufruire del bonus fiscale in cinque rate di pari importo ed è prevista la possibilità di cedere il credito maturato alle banche o di chiedere lo sconto in fattura all’impresa che realizza i lavori.
Fonte SkyTG24

 

indennità 600 euro inps
Tempo di lettura: 8 minuti

ULTIMO AGGIORNAMENTO ORE 13:25 DEL 15/05

Ecco la procedura per richiedere l’indennità di 600 euro all’INPS.

Tieni a portata di mano il codice pin dispositivo e L’IBAN ITALIANO della tua banca (se non hai un conto corrente poi aprirlo in 5 minuti GRATIS + BONUS di 10€ cliccando qui: IBAN ITALIANO)

Attenzione: Le domande per la prestazione indennità 600 euro potranno essere presentate a partire dal 1° aprile 2020.

In alternativa, è possibile richiedere le indennità tramite il Contact center dell’Istituto, telefonando al numero 803 164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06 164164 da rete mobile (a pagamento, in base alla tariffa applicata dai gestori).

Anche in questo caso, è possibile avvalersi del servizio in modalità semplificata, comunicando all’operatore la sola prima parte del PIN.

!ATTENZIONE! MOLTISSIME DOMANDE HANNO GIÀ UNA RISPOSTA, UTILIZZA IL TASTO CERCA.

PREMI SU Mac cmd+f su windows ctrl+f

PS non sei riuscito a scaricare la: ricevuta domanda inps in questo articolo ti spiego step by step come richiedere, verificare e ricevere la tua domanda all’inps dei 600 euro

BONUS 600 APRILE

È stato confermato il bonus anche per il mese di aprile, scoprilo in questo articolo Bonus INPS 600 euro Aprile

Procedura Indennità 600 euro INPS

Per prima cosa devi essere in possesso del pin o pin dispositivo, dopodiché potrai accedere al nuovo sito INPS

COME RICHIEDERE IL PIN ALL’INPS

Il PIN è il codice personale che ti consente di accedere ai servizi telematizzati dell’INPS.

Per richiedere il pin all’IPSN vai a questo indirizzo: PIN INPS, inserisci il tuo codice fiscale e la residenza.

come richiedere il pin all'inps

Il codice da 8 cifre ti arriverà via SMS entro 24 ore, questo codice ti permette di fare l’accesso all’area riservata e fare la richiesta indennità covid-19 prevista per Marzo e Aprile 2020.

 

COME RICHIEDERE SPID ALLE POSTE IN 5 MINUTI DA CASA

Procedura testata poco fa da me.

Vai sul sito di poste a questo indirizzo: POSTEID

Verifica in che modo fare la richiesta (ti consiglio il passaporto) in 5 minuti ho attivato tutto

Scaricare l’app POSTEID sul tuo telefono Andoid o Apple

Dopo aver installato l’app selezione:

– Vuoi creare la tua Identità Digitale? Richiedi PosteID in pochi minuti. Potrai accedere in modo veloce e sicuro ai servizi di Poste Italiane e della Pubblica Amministrazione.

Segui la procedura ed attiva il tuo SPID in soli 5 minuti

PS Poste dovrà controllare i dati e le foto inserite (max 5 giorni lavorativi)

PPS In soli 2 giorni le poste mi hanno attivato lo SPID, ho provato a fare l’accesso tutto ok! (il sito INPS con questo SPID ti permette una visione completa della tua posizione)

STEP 1

CONSIGLIO DI ESEGUIRE QUESTA PROCEDURA DA COMPUTER, cosi da poter scaricare la ricevuta della domanda all’INPS (vedi STEP 9)

Accedi al sito INPS

Inserisci il tuo CODICE FISCALE E IL PIN

Una volta entrato/a, troverai il tuo nome in alto a destra

STEP 2

Evita di fare ricerche e vai direttamente a questo indirizzo: Indennità 600 euro INPS

Mi raccomando attendi 30/60 secondi per il caricamento della pagina.

STEP 3

Inserisci ora il numero di Telefono (basta solo un numero) e la tua email

procedura inps coronavirus

STEP 4

Flegga (seleziona): Desidero inviare domanda di Indennità D.L. 18 del 17/03/2020* e seleziona la categoria di indennità, nel mio caso ho selezionato: professionista

procedura inps covid 600 euro

STEP 5

Inserisci ora la sezione INPS che fai parte es. gestione separata INPS

STEP 6

Inserisci in che modo ricevere l’indennizzo: es conto corrente

STEP 7

Inserisci ora il tuo IBAN (alcuni utenti con IBAN non italiano non possono procedere con la richiesta)

IBAN ITALIANO

Puoi avere in modo veloce e gratuito un IBAN Italiano stando comodamente a casa. Ti basta cliccare su questo link: CARTA HYPE GRATUITA e in solo 5 minuti avrai attivato la tua carta con un BONUS di 10€. Attenzione! per mantenere il conto gratuito non devi ricaricare la carta HYPE più di 2500€. Superando questa soglia dovrai attivare il piano PLUS (che ha un costo irrisorio di 1€ al mese quindi 12€ l’anno) per ultimo stando sotto i 5000€ non è previsto il bollo governativo.

Bonifico domiciliato bonus 600 euro?

Si, puoi selezionare bonifico domiciliato per il bonus 600 euro, come indicato nella foto allo step 2.

L’inps utilizzerà l’ufficio postale legato all’ultimo indirizzo presente negli suoi archivi.

STEP 8

Verifica e conferma la tua domanda, selezionando il pulsante conferma la domanda sarà inviata e non sarà più possibile modificarla.

conferma procedura indennità inps 600 euro covid-19 coronavirus

Ricevuta domanda Inps non scaricata? 


STEP 9

Hai problemi con la stampa della ricevuta per l’indennità INPS 600 euro?

Sei riuscito a scaricare la ricevuta domanda inps cliccando sul pulsante “stampa ricevuta”?

ps. (ultimamente molti utenti segnalano errore nella pagina, ma riescono comunque a salvare il PDF )

Verifica nella cartella Download del vostro pc/telefono la presenza di questo file:

  • ricevuta_domanda_covid19.pdf

(Attualmente alle ore 17:20 del 02/04 non è possibile verificare tramite il portale se la procedura è andata a buon fine)

STEP 10

SE VEDI LA  PAGINA QUA SOTTO LA PROCEDURA È ANDATA A BUON FINE

in caso contrario ripeti la procedura utilizzando la navigazione in incognito di Google Chrome 

stampa ricevuta indennità inps 600 euro

PS il PDF contiene solamente il tuo CODICE FISCALE, IL NUMERO DELLA PRATICA E LA DATA

ricevuta inps 600 euro covid-19

AGGIORNAMENTI

Attenzione

Flavio è riuscito a parlare con il call center (dopo molteplici tentativi), l’addetta INPS gli ha spiegato che sarà possibile modificare solo quando la situazione sarà tornata alla normalità. Inoltre, gli ha dato un indirizzo mail al quale inoltrare la richiesta: Gestionepinonline@inps.it
P.S. – il numero 06164164 da cellulare mi risulta gratuito


POSSO SCARICARE IL FILE PDF DAL SITO INPS? ADESSO NO! CONTROLLA LA TUA MAIL

A quanto pare da QUESTA settimana, forse si riuscirà a visualizzare lo stato della domanda nella sezione apposita del sito e a risalire così al numero di protocollo.

Ti consiglio di verificare i dati inseriti, e soprattutto l’iban. (ps. se non hai un iban italiano richiedi la carta gratuita allo step 9)

HO SBAGLIATO, POSSO APPORTARE DELLE MODIFICHE ?

INPS comunica quanto segue: (PARTE 1)

Per variare i dati di una domanda già presentata di Indennità COVID 19 (es. IBAN, indirizzo email, ecc,) sarà reso disponibile nei prossimi giorni un apposito modello.

Qualora invece abbia inviato una domanda di Indennità COVID 19 inserendo un valore errato alla voce “Categoria di Indennità”, può effettuare una nuova richiesta inserendo il valore corretto.

Il sistema permetterà una nuova acquisizione e processerà l’ultima domanda presentata, facendo decadere la precedente.

Infine, nel caso in cui abbia presentato la domanda per errore, non avendo i requisiti per accedere alla prestazione, non deve inviare alcuna dichiarazione, in quanto sarà la procedura stessa a respingerla in automatico

La ringraziamo per aver utilizzato il servizio INPSRisponde,
non esiti a contattarci per ulteriori richieste.

INPS comunica quanto segue: (PARTE 2)

Hai sbagliato i dati inserti, prova a rifare la procedura con i dati corretti.

PS. a molte persone dice “impossibile procedere perché la domanda è già inoltrata” ad altri invece da la possibilità

HO SBAGLIATO IBAN, POSSO MODIFICARLO? SI

Da oggi è possibile modificare l’iban inserito in fase di richiesta:

– Vai direttamente a questo indirizzo: Indennità 600 euro INPS
– Ti sposti sotto il menu Indennità COVID-19
– Esiti
– Ora non ti resta che premere modifica e ti apparirà la seguente schermata, dove potrai modificare il tuo IBAN, una volta cambiato premi avanti.

modifica iban richiesta covid-19 inps

IBAN ITALIANO

Puoi avere in modo veloce e gratuito un IBAN Italiano stando comodamente a casa. Ti basta cliccare su questo link: CARTA HYPE GRATUITA e in solo 5 minuti avrai attivato la tua carta con un BONUS di 10€. Attenzione! per mantenere il conto gratuito non devi ricaricare la carta HYPE più di 2500€. Superando questa soglia dovrai attivare il piano PLUS (che ha un costo irrisorio di 1€ al mese quindi 12€ l’anno) per ultimo stando sotto i 5000€ non è previsto il bollo governativo.

BUONE NOTIZIE: SONO ARRIVATE LE EMAIL DA PARTE DELL’INPS

SONO ARRIVATE LE MAIL da parte dell’INPS con causale: “COVID19 indennità 600 euro: comunicazione ricevuta domanda”.
Nella email specificano solo il numero di identificativo pratica.

Ho ricevuta domanda inps via email

QUANDO ARRIVA IL BONUS 600 EURO INPS?

Tutti ci stiamo chiedendo: ma quando arriva il bonus 600 euro dell’INPS?

A questa domanda non c’è ad oggi una risposta certa, l’INPS ha dichiarato che rispetterà l’ordine cronologico delle domande e probabilmente ci vorranno più o meno 15 giorni per erogare tutti i bonifici…

I pagamenti del bonus 600€ INPS saranno inviati dopo metà aprile, considerando gli enormi problemi di avvio.

Ps. Io sono stato tra i primi 5000 a fare la richiesta, quindi presumi di ricevere il bonifico il primo giorno utile, non appena saranno saliti i soldi aggiornerò l’articolo.

pps Hai ricevuto il bonifico dall’INPS per i 600 euro?  Scrivilo nei commenti, grazie


È POSSIBILE VERIFICARE LA DOMANDA? SI

Posso verificare la mia domanda e quindi il relativi dati inseriti al momento della richiesta? si

Vai direttamente a questo link VERIFICA DOMANDA COVID-19 infine inserisci le tue credenziali.

A questo punto, nella menu Indennità COVID-19, seleziona Visualizzazione Esiti, a questo punto troverai il riepilogo dei dati inseriti in fase di richiesta

In questa sezione ti spiego come visualizzare esiti della tua richiesta indennità per il covid-19

È POSSIBILE VERIFICARE IL PAGAMENTO? SI

Accedi al sito INPS e verifica la tua richiesta 600 euro all’ inps

Inserisci il tuo CODICE FISCALE E IL PIN

Una volta entrato/a, troverai il tuo nome in alto a destra

Inserire nella barra in alto “Fascicolo previdenziale del cittadino” e seleziona SCHEDA PRESTAZIONE – Fascicolo previdenziale del cittadino  o vai direttamente con questo link: Fascicolo Previdenziale del cittadino

A questo punto clicca sul PULSANTE VIOLA “Accedi al servizio” ora seleziona “Servizio Desktop – Fascicolo Previdenziale del cittadino” o clicca direttamente su questo link: Cassetto Previdenziale Cittadino (cortesemente uno solo mi dia l’ok del link)

Ora nel menu laterale, seleziona PRESTAZIONI POI PAGAMENTI.

infine non ti resta che selezionare nella riga anno 2020, la dicitura PRESTAZIONE

IMPORTO PAGATO 600 EURO, PRESTAZIONE IND.COVID 19 P.IVA E COCOCO ART.27-DL 18/2020 E COME DATA DI PAGAMENTO DANNO 15/04/2020

PS non è possibile fare nessuna modifica ne verificare l’iban, contattate l’inps a questo indirizzo

Verifica la ricevuta domanda inps e il pagamento dei 600 euro

BONIFICO ARRIVATO (15/04/2020)

L’inps ha iniziato a pagare dal 15/04 in ordine cronologico, verifica tramite la procedura qua sopra se hanno caricato la tua domanda.

SMS E EMAIL PAGAMENTO INDENNITÀ 600 EURO INPS

Dopo avere ricevuto il bonifico è arrivata una mail di conferma da parte dell’inps alle ore 18:09, invece alle 18:30 è arrivato SMS di avvenuto pagamento.

Conclusione Procedura Indennità 600 euro INPS

I server potrebbero essere in sovraccarico, riprovare a seguire la procedura o la consultazione se dopo 3/4 minuti il sito non si aggiorna.