Lista dei comandi html più usati
Tempo di lettura: 2 minuti

I codici html, abbreviazione di “Hyper Text Markup Language”, sono in sintesi il linguaggio di programmazione per creare un sito web.

Il linguaggio html è davvero semplice da padroneggiare, per questo ho pensato di creare questa guida dove ho inserito i comandi html più ricercati e usati.

Codici HTML per WordPress

 Di seguito una guida html con l’elenco dei tag html più utilizzati

Paragrafo tag <p>

Un paragrafo è contrassegnato come segue:

  • <p>This is normal text</p>

Grassetto tag <b>

Per trasformare il tuo testo in grassetto ci sono due modi:

  • <b>this is bold text</b> Strong Test
  • <strong>Strong text</strongStrong Test

WordPress dalle ultime versione ha iniziato a usare di default il tag strong.

Underline tag <u>

  • <u>paragraph</u>

Interruzione di linea <br>

Per andare a capo nello stesso paragrafo digitare il seguente codice HTML:

  • This text contains<br>a line break.

Spazio Html

Lo spazio in html è:

  • &nbsp;

Allineamento testo <text-align>

  • <p style=”text-align: center;”>centro</p>
  • <p style=”text-align: left;”>sinistra</p>
  • <p style=”text-align: right;”>destra</p>

Testo allineato al centro tag <center>

  • <center>This text will be center-aligned.</center>

Allineamento al centro

  • <p align=”center”><></p>

Colorare una parte del testo tag <span>

  • <span style=”color:blue”>blue</span>

Bottoni Html tag <button>

  • <button type=”button”>Cliccami!</button>

Font Color tag <font>

  • <font color=”red”>This is some text!</font>
  • <font color=”#FF0000″>This is some text!</font>
  • <font color=”color_name|hex_number|rgb_number“>

Codici colori html:

  • Scarica il PDF

Font con sfondo tag <div>

  • <div style=”background-color:lightblue”>
    <h3>This is a heading</h3>
    <p>This is a paragraph.</p>
    </div>

Html Intestazioni

  • <h1>This is heading 1</h1> Titolo 1
  • <h2>This is heading 2</h2> Titolo 2
  • <h3>This is heading 3</h3> Titolo 3
  • <h4>This is heading 4</h4> Titolo 4
  • <h5>This is heading 5</h5> Titolo 5
  • <h6>This is heading 6</h6> Titolo 6

Font Size

  • <font size=”3″ >This is some text!</font>

Elenco in Html

  • <ul>
    <li>uno</li>
    <li>due</li>
    <li>tre</li>
    </ul>

Tabella Html

  • <table>
    <tr><td>Colonna 1</td><td>Colonna 2</td></tr>
    <tr><td>Dato 1,1</td><td>Dato 1,2</td></tr>
    <tr><td>Dato 2,1</td><td>Dato 2,2</td></tr>
    <tr><td>Dato 3,1</td><td>Dato 3,2</td></tr>
    </table>

Tag Immagini

  • <img src=”foto.jpg”> inserisce una foto 
  • <img src=”foto.jpg” alt=”Smiley face”> inserisce una foto con testo alternativo
  • <img src=”smiley.gif” alt=”Smiley face” height=”100″ width=”100″> inserisce una foto con testo alternativo e dimensione

Inserire un link in html

  • <a href=https://www.marketingforleader.it>Marketing For Leader</a>.

I link con apertura in un’altra pagina su WordPress per sicurezza, verrano modificati in automatico in questo modo:

  • <a href=”https://www.marketingforleader.it” target=”_blank” rel=”noopener”>Marketing For Leader</a>

L’attributo “noopener” assicura che la pagina che stai aprendo in una nuova scheda non possa prendere il controllo della pagina originale. È un tag molto importante sia per le prestazioni che per la sicurezza.
Leggi anche questa guida dove ti spiego come aggiungere il codice html noreferrer e nofollow ad un link esterno.

Conclusione

In conclusione in questa breve guida ho fatto una serie di esempi pratici da copiare e incollare nei tuoi articolo di WordPress.

Tuttavia non ti ho detto un ultima cosa, alcuni tag hanno bisogno del suo relativo tag di chiusura per esempio <strong> ha bisogno del tag di chiusura </strong> invece il codice html che serve a mandare a capo il testo <br> non ha bisogno del relativo tag di chiusura.

Infine ci sono molti altri codici html da poter utilizzare, ma per adesso ti consiglio di provare questi che sono già parecchi ed è per questo che ho deciso di raggrupparli in questa semplice guida, cosi da poterli consultare velocemente.

 

 

Cosa sono le stop words
Tempo di lettura: 4 minuti

Le parole di transizione sono tutte quelle parole che aiutano l’utente del tuo blog o sito nella lettura e comprensione del testo, infatti come ben sappiamo queste parole piacciono molto a Google.

L’utilizzo delle preposizioni e delle congiunzioni, nel 2020 è diventato fondamentale per la stesura di un teso sia per la SEO sia per il lettore del tuo articolo.

Le parole di transizione

Elenco delle parole di transizione

Ricorda che con l’update di Google Bert, Google prevede l’uso delle stop word, ad ogni modo come è stato detto poco fa, scriviamo un articolo comprensibile per rendere la user experience del tuo lettore  migliore.

Evita quindi di usare parole chiave secche nei tuo testi.

Ecco una lista delle parole di transizione comunemente chiamate preposizioni o congiunzioni che piacciono molto a Google.

Le parole di transizione più usate

  • infatti
  • nonché
  • ulteriore
  • per non parlare di
  • non solo (questo), ma anche (che)
  • anche
  • in alternativa
  • allo stesso modo
  • per di più
  • d’altra parte
  • inoltre
  • ad esempio
  • per lo stesso motivo
  • difatti
  • come
  • soprattutto
  • ugualmente
  • e
  • cioè
  • per esempio
  • a dire il vero
  • considerando
  • tuttavia
  • mentre
  • nonostante
  • d’altra parte
  • però
  • in ogni caso
  • al contrario
  • ad ogni modo
  • anche se
  • sebbene
  • anziché
  • essendo
  • solo se
  • perché
  • al fine che
  • in considerazione che
  • a condizione che
  • in quanto
  • così che
  • visto che
  • affinché
  • quindi
  • in modo da
  • perciò
  • cosi
  • da quando
  • in tal modo
  • poi
  • a causa di ciò
  • se
  • purché
  • nel caso
  • per questa ragione
  • al fine di
  • altrimenti
  • salvo che
  • per paura che
  • alla fine
  • per riassumere
  • inizialmente
  • finalmente
  • come è stato detto
  • prima di tutto
  • per iniziare
  • all’inizio
  • per tornare al punto
  • brevemente
  • successivamente
  • in precedenza
  • comunque
  • in tutto
  • infine
  • in ogni modo
  • nel complesso
  • come è noto
  • come è stato detto in precedenza
  • dopodiché
  • in conclusione
  • ricapitolando
  • in breve
  • come ho detto

Scarica il PDF con l’elenco delle parole di transizione

Le parole di transizione in italiano vengono suddivise in 4 categorie

  • additive
  • avversative
  • causali
  • sequenziali

Le parole di transizione Additive

Sono le parole che rafforzano il discorso, lo collegano o lo approfondiscono

  • infatti
  • ulteriore
  • nonché
  • entrambe (o nessuno dei due)
  • non solo (questo), ma anche (che)
  • anche
  • per di più
  • inoltre
  • difatti
  • in tutta onestà
  • e
  • in aggiunta a questo
  • oltre a questo
  • a dire la verità
  • o
  • in realtà
  • per non parlare di
  • a dire il vero
  • pure
  • molto più
  • molto meno
  • come tale
  • in alternativa
  • d’altra parte
  • ad esempio
  • come
  • soprattutto
  • compreso
  • particolarmente
  • per esempio
  • a titolo di esempio
  • in particolare
  • segnatamente
  • per illustrare
  • per spiegare
  • si parla di
  • considerando
  • per quanto riguarda
  • con riferimento a
  • come per
  • relativa
  • il fatto che
  • in materia di
  • allo stesso modo
  • nello stesso modo
  • per lo stesso motivo
  • in modo analogo
  • ugualmente
  • similmente
  • questo è
  • cioè
  • in tal modo
  • Precisazione
  • intendo
  • da un punto di vista
  • in altre parole

Parole di transizione avversative

Sono quelle parole o frasi che dovresti usare più spesso nel testo del tuo blog:

  • ma
  • per contrasto
  • mentre
  • d’altra parte
  • però
  • e ancora
  • quando in realtà
  • al contrario
  • ancora di più
  • soprattutto
  • infatti
  • ma ancora più importante
  • inoltre
  • ma anche così
  • tuttavia
  • nonostante
  • certo
  • concesso
  • ad ogni modo
  • anche se
  • sebbene
  • a dispetto di
  • indipendentemente da
  • in entrambi i casi
  • qualsiasi cosa accade
  • in ogni modo
  • in ogni caso
  • ugualmente
  • qualsiasi cosa succeda
  • o quantomeno
  • o piuttosto
  • anziché

Frasi di transizione causali

Le frasi di transazione casuale, vengono usate per una causa effetto, uno scopo ben preciso, per una conseguenza o un condizione

  • per la semplice ragione che
  • essendo
  • perché
  • in considerazione che
  • in quanto
  • a causa del fatto che
  • visto che
  • come
  • in ciò
  • da quando
  • a condizione che
  • garantito che
  • se
  • purché
  • nel caso
  • nel caso in cui
  • fino a quando
  • salvo che
  • dato che
  • solo se
  • concesso che
  • anche se
  • così che
  • conseguentemente
  • quindi
  • perciò
  • in tal modo
  • A causa di ciò
  • come risultato di questo
  • così tanto che
  • come conseguenza
  • per questa ragione
  • al fine di
  • nella speranza che
  • per paura che
  • con questa intenzione
  • al fine che
  • in maniera da
  • con questo obiettivo
  • affinché
  • in modo da
  • così
  • in quelle circostanze
  • poi
  • in quel caso
  • se no
  • che è il caso
  • se è così
  • altrimenti

Parole di transizioni sequenziali

Le parole di transizione sequenziali, vengono usate per indicare un sequenza logica o cronologica:

  • in primo luogo
  • inizialmente
  • iniziare con
  • prima di tutto
  • per iniziare
  • all’inizio
  • successivamente
  • in precedenza
  • infine
  • il prossimo
  • prima di questo
  • in seguito
  • dopodiché
  • poi
  • concludendo
  • come punto finale
  • alla fine
  • ultimo ma non meno importante
  • finalmente
  • da ultimo
  • cambiando tema
  • per inciso
  • a proposito
  • per tornare al punto
  • riprendere
  • comunque
  • in ogni modo
  • in ogni caso
  • per tornare al soggetto
  • come è stato detto in precedenza
  • così
  • conseguentemente
  • in sintesi
  • tutto sommato
  • per farla breve
  • in tal modo
  • come ho detto
  • per riassumere
  • complessivamente
  • come è stato detto
  • per essere breve
  • brevemente
  • in questi punti
  • in tutto
  • nel complesso
  • perciò
  • come è noto
  • quindi
  • in conclusione
  • in una parola
  • per dirla in breve
  • ricapitolando
  • del tutto
  • in breve

Conclusione

Per riassumere in questo articolo ci sono tantissime parole di transizione, che puoi inserire nei tuoi articoli.
Come detto in precedenza queste servono per rendere migliorare la user experience del tuo lettore.
In ogni caso nella parte alta di questo articolo, ho inserito le parole chiave più usate nei miei articoli, a tal fine usale con logica e non inserirle a caso nel teso.

 

le stop word servono per rendere leggile l'articolo
Tempo di lettura: 2 minuti

Le stop words in italiano sono articoli, preposizioni, congiunzioni ecc.. Queste parole sopratutto nella nostra lingua, servono per comporre una frase e rendere leggibile un testo.

Stop Words: Che cosa sono?

Cosa sono le stop words

Le stop words sono tutte quelle parole che scriviamo in un articolo per renderlo leggibile.
Per esempio l’articolo determinativo ( il , lo , la , i , gli , le ), le preposizioni semplici (di a da in con su per) e le preposizioni articolate, che sono l’unione di una preposizione semplice con un articolo determinativo.

Seo Stop Word si o no?

Negli ultimi anni molti SEO professionisti e non, hanno omesso l’utilizzo delle stop word nella scrittura dei testi usando ahimè parole chiave secche per esempio: parole transizione.

Fino a poco tempo fa questa pratica funzionava e influenzava il posizionamento nella SERP, ma con l’arrivo di Google Bert in Italia, questo modo forzato di scrivere andrà sempre di più a diminuire, arrivando a creare un testo comprensibile e chiaro da leggere.

Google come ben sappiamo sta migliorando sempre di più i suoi algoritmi, e nella SEO 2020 è caldamente consigliato utilizzare sia le stop words che le parole di transizione

Elenco stop words

  • a
  • adesso
  • ai
  • al
  • alla
  • allo
  • allora
  • altre
  • altri
  • altro
  • anche
  • ancora
  • avere
  • aveva
  • avevano
  • ben
  • buono
  • che
  • chi
  • cinque
  • comprare
  • con
  • consecutivi
  • consecutivo
  • cosa
  • cui
  • da
  • del
  • della
  • dello
  • dentro
  • deve
  • devo
  • di
  • doppio
  • due
  • e
  • ecco
  • fare
  • fine
  • fino
  • fra
  • gente
  • giu
  • ha
  • hai
  • hanno
  • ho
  • il
  • indietro
  • invece
  • io
  • la
  • lavoro
  • le
  • lei
  • lo
  • loro
  • lui
  • lungo
  • ma
  • me
  • meglio
  • molta
  • molti
  • molto
  • nei
  • nella
  • no
  • noi
  • nome
  • nostro
  • nove
  • nuovi
  • nuovo
  • o
  • oltre
  • ora
  • otto
  • peggio
  • pero
  • persone
  • piu
  • poco
  • primo
  • promesso
  • qua
  • quarto
  • quasi
  • quattro
  • quello
  • questo
  • qui
  • quindi
  • quinto
  • rispetto
  • sara
  • secondo
  • sei
  • sembra
  • sembrava
  • senza
  • sette
  • sia
  • siamo
  • siete
  • solo
  • sono
  • sopra
  • soprattutto
  • sotto
  • stati
  • stato
  • stesso
  • su
  • subito
  • sul
  • sulla
  • tanto
  • te
  • tempo
  • terzo
  • tra
  • tre
  • triplo
  • ultimo
  • un
  • una
  • uno
  • va
  • vai
  • voi
  • volte
  • vostro

Conclusione

A mio parere Google pur essendo una macchina nel giro di pochi anni, grazie all’intelligenza artificiale arriverà a comprendere al meglio ogni nostra ricerca, riuscendo cosi a soddisfare appieno le nostre richieste.

Per questo motivo ti consiglio di scrivere utilizzano sia le stop words sia le parole di transizione.
Migliorando cosi l’esperienze dell’utente sul tuo sito web.